Vivo fuori dalle parentesi del mondo. (R)esisto per (R)esistere

Tag lavoro

Bottone ed essenza

Volevo fare finta di niente, almeno oggi volevo mettere da parte le emozioni e per un giorno non sentire nulla, essere come anestetizzata. Niente, sono fatta così, troppe emozioni. 18.15. Ormai le giornate sono più corte e questo tempo mi… Continua a leggere →

Share

Niente come prima: Mangiasogni e la società dell’eccellenza

«Nella società dell’eccellenza siamo tutti degli sconfitti.» Ferie estive. Ho finalmente due settimane in cui posso mettere in pausa il mondo della velocità e riprendere in mano – seppur per poco tempo – la passione per la lettura. Niente come… Continua a leggere →

Share

Sopraffatta e contorta

Sopraffatta. Non sono nemmeno le 9 di mattina e ho già i battiti del cuore accelerato. Stupida io che rispetto sempre gli orari. Ho una sveglia che imposto tutte le mattine alle 08.55 per stare collegata alle 9 e non… Continua a leggere →

Share

Strisce e fila: perché non rallentiamo?

“Non je la faccio più” Anche oggi ho un discreto martello conficcato nell’occhio. Emicrania, stupendo. Mi sveglio ogni giorno come se avessi una manciata di anni in più. Sono sempre più stanca, che cavolo! Sono le 8 e dovrei uscire… Continua a leggere →

Share

Vite insolite: tre minuti di filosofia

Lunedì mattina. Dovrei già mettere un punto e non continuare. Continuo. Emicrania. Stamattina a deliziarmi con il suo bel dolore è l’occhio sinistro. Sono le 8 di mattina. Esco, vado dal chiropratico. Sono una trentenne nel corpo di una simpatica… Continua a leggere →

Share

Traffico e tramonto: riflettere il potere delle parole

7:30 di mattina, traffico, raccordo. Sgomito un po’ per prendere posto, se a Roma la precedenza è di chi “se la pija”, io la voglio, quindi me la prendo. Sono in fila. R-accordo. Non sa per niente di accordo, mi sembra… Continua a leggere →

Share

Mandarini e foglie: apparenza ed essenza

Smart working. È finita la riunione. Doveva finire alle 13, sono le 13:20. Normale amministrazione. Il lavoro ormai per tutti è la vita e la vita ormai è… non so definirla, lasciamo stare. Sono le 13:20. Pausa pranzo. Finalmente. Non… Continua a leggere →

Share

Correre dalla Vita

Chiuse gli occhi, tirò indietro il capo. I capelli che le volano al vento inesistente le facevano credere che c’era speranza per un’esistenza diversa. “Chissà che sapore ha la vita vera” pensò mentre portava lo sguardo verso una finestra che… Continua a leggere →

Share

© 2024 Filosofa Atipica

Torna su ↑